Smalti ed effetti “fai da te”

0

Parliamo spesso di “Fai da te”: dalle ricette cosmetiche ai tutorial delle Nail Art più semplici. Ma avreste mai pensato che potremmo perfino creare il nostro smalto personale direttamente a casa, anche con materiali impensati come piccoli frammenti di vetro e plastica? Ebbene, anche questo si può fare.

Parliamo infatti di smalti che creiamo o modifichiamo combinando vari ingredienti, siano essi smalti di diversa tonalità, pigmenti, glitter o altro.

Creare da soli il proprio smalto consente di miscelare il colore perfetto, che non si trova nei negozi; oppure di creare con le nostre mani lo smalto che in Italia non è ancora arrivato, o che costa troppo. Si può anche rendere più attuale uno smalto fuori moda, oppure creare l’abbinamento perfetto per un rossetto, un ombretto o un capo d’abbigliamento; oppure ancora, allargare la propria collezione inserendo smalti dai colori unici.

Quella tonalità così particolare che non riusciamo mai a trovare… quell’effetto strano che ci piacerebbe provare ma che ancora nessuna azienda ha mai prodotto o semplicemente quello smalto costosissimo che la vip di turno ha sfoggiato in passerella… perché non ricrearlo con semplici mezzi?

Ci sono diverse possibilità di creare uno smalto fatto in casa, più o meno riconducibili a tre categorie:

  • mix di smalti, detto anche “Frankenpolish”
  • mix di smalto più pigmenti, per creare effetti matte
  • mix di smalto con glitter, paillettes o altri materiali, perfetto per impreziosire tonalità un po’ spente e anche per imitare smalti dal costo inaccessibile o un po’ più alto del consueto.

Il colore è protagonista: il “Frankenpolish”

Il Frankenpolish è una tecnica lanciata da una blogger americana e consiste nel mescolare tra loro smalti di diverse tonalità per ottenerne un terzo, unico e irripetibile, del tutto personalizzato.
Le soluzioni che si possono ideare con la tecnica Frankenpolish sono davvero tantissime, di conseguenza potremo donare alle nostre unghie un colore assolutamente unico nel suo genere.
Ancor prima di procedere con l’applicazione sulle unghie, si può utilizzare una piccola tavoletta di prova per mescolare piccole quantità di smalti e vedere che tipo di effetto ottico sono in grado di ricreare; quando avremo scelto gli smalti da mixare e le relative proporzioni, li potremo unire riempiendo un nuovo contenitore per poter utilizzare la nostra creazione ogni volta che desideriamo.
Questo tipo di mix ci consente di creare collezioni di colori di differenti gradazioni, utilissime per ricreare Nail Art con effetti “graduate ombre” o semplicemente per giocare con le diverse tonalità di colore.
Insomma, se vi piace cambiare continuamente le decorazioni delle unghie e soprattutto se amate creare, il Frankenpolish è la tecnica che fa per voi.

Matti per il “matte”…
A differenza della comune convinzione che lo smalto debba “laccare” e far brillare le unghie, ultimamente la moda degli smalti effetto “matte”, quindi dalla resa perfettamente opaca, sta impazzando in tutto il Mondo. Bellissimi per realizzare giochi di luce e ombre  sull’unghia, questi tipi di smalti non sono facilissimi da reperire… e allora ecco che arriva in soccorso delle Nail Addicted una tecnica “fai da te” in grado di ricreare perfettamente una nuances effetto opaco.
La tecnica è molto simile al Frankenpolish ma, invece di miscelare colori diversi di smalti, prevede che ad un semplice top coat vengano aggiunti pigmenti colorati, perfette le polveri minerali. Occhi puntati sulle giuste proporzioni: l’effetto opaco viene dato dalla quantità di polvere adoperata, ma se si esagera con i pigmenti la stesura del prodotto viene irrimediabilmente compromessa.
Certo, come tecnica può sembrare alquanto dispendiosa, e invece no! Non so voi, ma  io ho centinaia di ombretti riposti nel cassetto da chissà quanto tempo e che non uso più… Uniti ad uno smalto trasparente, possono diventare il nostro prossimo colore preferito.

Effetti speciali
Smalti pregiati e di lusso: puro oro 24 carati nel Gold Rush di Models Own, e scaglie di rarissimi diamanti neri nel Black Diamond; materiali preziosi che, inevitabilmente, finiscono nella pattumiera insieme al batuffolo di cotone intriso di acetone… ma chi potrebbe permettersi un simile lusso? Davvero poche donne!
Ma mentre sul mercato appaiono questi lussuosi orpelli, le comuni Nail-Art Addicted provano, anzi trovano, valide alternative in versione “cheap” ovvero a budget limitato.
E così il costosissimo Gold Rush viene tranquillamente imitato grazie ad un semplice smalto colore oro,  impreziosito da una cascata di glitter dorati… E il pregiato Black Diamond? Un classico smalto nero ricoperto di glitter neri o argentati è perfetto per ricreare lo scintillio dei diamanti!
“Prede” della fantasia imitativa non sono solo questi smalti extra-lusso, ma anche tutti quei prodotti famosi, tuttavia non sempre reperibili,  come i kit per la realizzazione di caviar e velvet manicure. Basterà allora armarsi di microperline colorate o velluto in polvere componendo così il proprio personale kit ed arricchirlo di nuovi colori anche non in commercio.
Ma perché fermarsi all’imitazione di smalti già esistenti? Non c’è limite alla fantasia ed alla creatività!

step-3-frankenpolish

About Author

Fanie

Bionda dalla pelle chiarissima amo cambiare look e colori perchè adoro essere un po' Geek ed un po' Chic! Adoro scoprire le novità, le anteprime e i trucchetti del makeup e ancora di più amo condividerli con chi come me ama questo fantastico mondo!

Leave A Reply